Crea sito

Chi Siamo

 

VIAGGIANDO CON LA STORIA Logo-01

Il turismo culturale e archeologico ha come sua motivazione principale la fruizione di beni culturali: monumenti, chiese, musei, castelli, siti storici ed archeologici, città d’arte, mostre, eventi.  Può inserirsi pienamente tra le forme di turismo responsabile (attento all’ambiente, alle comunità ospiti e alla sostenibilità delle proprie iniziative), e inglobare o comunque sovrapporsi alle esperienze di turismo ambientale e persino enogastronomico.

L’Organizzazione mondiale del turismo (Wto) ne dà due definizioni. Una più ristretta, che indica gli spostamenti per motivazioni essenzialmente culturali: come viaggi di studio, o per partecipare a manifestazioni artistiche ed eventi culturali, per visite a siti e monumenti. L’altra, più ampia, include tutti i viaggi che “soddisfino il bisogno umano di diversità, tendente ad innalzare il livello culturale degli individui ed aumentare la conoscenza, l’esperienza e gli incontri”. Visto da questa angolatura, il turismo culturale esprime un bisogno di conoscenza in senso generale, che chiede di essere appagato con mostre, musei, monumenti, ma anche con paesaggi, con immersioni nelle identità locali, nelle tradizioni, nell’enogastronomia. E’, dunque, una risorsa importante per tanti territori che, pur lontani dalle mete tradizionali di vacanza (il mare o la montagna), hanno ricchi patrimoni che in senso lato definiamo “culturali”.